Vini e prodotti tipici del lago di Garda

GD Star Rating
loading...

Le località che si affacciano sul lago di Garda sono rinomate, oltre che per i luoghi incantevoli che si possono visitare, anche per i sapori della cucina e dei piatti tipici locali.

Infatti nelle ricette caratteristiche di questa, che è una  zona lacustre per antonomasia, si ritrovano i sapori e le spezie meditteranee, senza dimenticare i piatti rustici di montagna. La clemenza del clima inoltre favorisce lo sviluppo dei prodotti della terra, i quali sono sempre abbondanti e ricchi di gusto. In ogni stagione dell’anno le località di lago permettono di godere di sapori unici e variegati, in cui si sposano le specialità di pesce con quelle di carne, tipiche dell’entroterra.

Tra i prodotti caratteristici della zona non è da dimentare la “carne salada” trentina, l’olio extravergine d’oliva del Garda, il pesce di lago, i marroni di Drena. Sono imperdibili anche i dolci tipici quali lo strudel di mele. E ancora la vasta varietà di formaggi e salumi che si aggiungono al miele prodotto dagli alveari delle fattorie gardesane, alle mele, agli agrumi.

Infine non si può rinunciare ad un assaggio degli ottimi vini della zona, tanto importanti, vista anche l’enorme estensione dei vigneti presenti, da favorire la nascita di un progetto di promozione enogastronomica denominato le “strade del vino”.

I vini del Garda

Le terre circostanti il lago sono molto ricche di quei microelementi ideali per impiantare vigneti che si estendono oggi lungo i pendii esposti al sole. La coltivazione della vite nelle località gardesane sembra antichissima, addirittura datata al V sec a.C., del resto il vino era la bevanda preferita dai romani e già allora oggetto di consistenti traffici commerciali.

Tra le tre regioni che si congiungono proprio nel mezzo del lago di Garda, il Veneto occupa, in Italia, il primo posto nella produzione di uve di qualità. In questa regione si identificano ben 24 zone a denominazione di origine controllata.

Per sostenere e promuovere anche all’estero questo patrimonio vinicolo di qualità sono attivi i consorzi del Bardolino, del Bianco di Custoza, del Valpolicella, del Soave, solo per citarne alcuni. Detti consorzi di tutela si impegnano a far conoscere ai turisti e ai visitatori le ricchezze paesaggistiche ed enogastronomiche delle località in cui sono radicati, anche attraverso le sagre dedicate al vino, alle cantine e alle osterie.

Tra i vini più pregiati della zona ricordiamo il Valpolicella (il cui nome significa proprio “valle dalle molte cantine”) dal profumo delicato e gradevole che ricorda il sapore delle mandorle amare. Il Recioto (prodotto con le “rece” ossia le parti più esposte al sole dei grappoli) che si produce nelle stesse zone e con le stesse uve del Valpolicella, ma che è prodotto con un diverso processo di lavorazione, infatti le uve vengono fatte appassire prima di essere ridotte a mosto. In una tavolata è un vino che accompagna molto bene il dessert.

Altro vino rinomato è l’Amarone che nasce come vino dolce e che viene poi “inasprito” grazie alla prolungata fermentazione. Ha un profumo speziato e si adatta agli arrosti di cacciagione oltre che ai formaggi di lunga stagionatura.

Il Bardolino invece è conosciuto in diverse tipologie: classico, chiaretto, novello, superiore e si adatta a tutti i tipi di piatti. E’ un vino che si apprezza maggiormente quando è servito fresco di cantina. A questi si aggiunge il Bianco di Custoza dal sapore aromatico e particolarmente adatto come aperitivo, il Lugana, e i Lessini durello, vini bianchi-spumante e il Soave.

In evidenza

Vini Valpolicella Ripassa Superiore ZenatoZenato Valpolicella Classico Superiore Ripassa

Vino dal colore rosso rubino carico degli aromi intensi tipico della miscela di uve. Sapore corposo, armonico e vellutato al palato. Consigliato con piatti di carne alla griglia, eccellente con il coniglio al forno.

Vini e prodotti tipici del lago di Garda, 4.5 out of 5 based on 2 ratings